Template Joomla scaricato da Joomlashow

Normativa: Giustificazioni, entrate posticipate e uscite anticipate, comunicazioni alla famiglia

 

Le assenze di durata inferiore ai cinque giorni, devono essere giustificate dai genitori o dall’alunno stesso, se maggiorenne.

Le assenze di durata uguale o superiore ai cinque giorni devono essere giustificate con il supporto di un certificato medico oppure con la dichiarazione nel libretto, da parte dei genitori, che l’alunno non è stato affetto da malattia. Qualora gli alunni, in seguito ad un’assenza non dovessero giustificare nei tre giorni successivi, il coordinatore dovrà prendere contatti con la famiglia. Il giorno dopo saranno riammessi a scuola solo se accompagnati da un genitore.

È obbligatoria la frequenza di almeno i 3/4 dell’orario annuale. (art. 14/7 D.P.R. 122/2009). Nel biennio: almeno 668 ore; nel triennio: almeno 743 ore.

1) Ai sensi della nota 7736 del 27/10/2010 i periodi, anche non continuativi, durante i quali gli alunni sono affetti da malattia e seguono programmi di apprendimento personalizzabili predisposti dalla scuola, sono considerati a pieno titolo nel tempo scuola.

2) Ai sensi della C.M. 20 del 2011 sono previste deroghe per le assenze dovute a

 

 

  • Gravi motivi di salute adeguatamente documentati;

 

 

 

  • Terapie e/o cure programmate;

 

 

 

  • Donazioni di sangue;

 

 

 

  • Partecipazione ad attività sportive e agonistiche organizzate da federazioni riconosciute dal C.O.N.I.;

 

 

 

  • Adesione a confessioni religiose per le quali esistono specifiche intese che considerano il sabato come giorno di riposo (cfr. Legge n. 516/1988 che recepisce l’intesa con la Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno; Legge n. 101/1989 sulla regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, sulla base dell’intesa stipulata il 27 febbraio 1987).

 

 

Sarà cura del Genitore rivolgere apposita richiesta alla Scuola. In caso di motivazioni legate alla salute occorre un certificato di medico specialista o di struttura sanitaria pubblica.

 

Il libretto delle giustificazioni deve essere sempre in possesso dell’alunno.

Entrate posticipate

Gli alunni non residenti nel comune di Arezzo, qualora autorizzati all’entrata posticipata in via continuativa, saranno ammessi direttamente in classe fino all’orario indicato nel permesso personale.

Gli alunni residenti nel comune di Arezzo e quelli non residenti, non autorizzati all’entrata posticipata, che si presenteranno dopo le 8.20 ed entro le 8.30, saranno ammessi in classe dal docente della prima ora; sono concessi al massimo 5 ritardi che dovranno essere registrati nel libretto. Dopo aver usufruito dei 5 ritardi previsti gli studenti saranno ammessi in classe fino alla seconda ora come uditori con avviso telefonico o con email alla famiglia da parte del docente della prima ora. In caso di recidiva potranno essere presi provvedimenti disciplinari.

Dopo le 8.30 è ammesso l’ingresso alla seconda ora. Sono ammessi al massimo 5 ingressi (ora 9.20). Superato il limite dei 5 ingressi alla seconda ora gli alunni che si presenteranno a scuola saranno ammessi in classe con avviso telefonico o con mail alla famiglia da parte del coordinatore o della vicepresidenza. In caso di recidiva potranno essere presi provvedimenti disciplinari.

Sono ammesse deroghe alla normativa indicata in presenza di documentazioni mediche.

Sono ammesse entrate entro le ore 10.20 solo con certificato medico.

 

Uscite anticipate

Sono ammesse al massimo 5 uscite anticipate per motivi di famiglia o motivi medici e solo per l’ultima ora di lezione della mattinata; in tal caso i minorenni dovranno essere prelevati da un genitore, mentre quelli maggiorenni dovranno presentare la richiesta firmata da un genitore.

Sono ammesse deroghe alla normativa indicata in presenza di documentazioni mediche.

L’entrata posticipata e l’uscita anticipata per qualunque motivo nel mese di gennaio e nei mesi di maggio e giugno non sono consentiti.

Sono ammesse deroghe alla normativa indicata in presenza di valide motivazioni debitamente documentate.

 

Entrate posticipate

In caso di necessità, ove la scuola non possa garantire la sorveglianza, le classi potranno entrare alle ore 9.20, previa comunicazione via email entro le ore 17.00 del giorno precedente.

Termine anticipato delle lezioni (triennio)

In caso di necessità, ove la scuola non possa garantire la sorveglianza, potrà essere disposta l’uscita anticipata alle ore 12.20 nelle seguenti modalità:

-        Classi quinte: l’uscita viene comunicata direttamente agli studenti

-        Classi quarte: l’uscita viene comunicata alla famiglia tramite email la mattina stessa

-        Classi terze: l’uscita viene comunicata alla famiglia tramite email entro le ore 17.00 del giorno precedente.

 

Comunicazioni alla famiglia

Come previsto dalla Legge 135/2012 le scuole sono obbligate a inviare le comunicazioni agli alunni e alle famiglie in formato elettronico. Tutte le comunicazioni verranno fornite attraverso le seguenti modalità:

-        Invio all'indirizzo di posta elettronica comunicato alla Scuola

-        Pubblicazione nel sito web del Liceo www.liceorediarezzo.it

Il Genitore è tenuto a consultare regolarmente la casella di posta indicata e garantita come personale e/o di consultare il sito web. Il Liceo non è responsabile di eventuali disguidi per mancata o errata comunicazione dell'indirizzo di posta elettronica.

Il Dirigente Scolastico

Prof. Anselmo Grotti