Template Joomla scaricato da Joomlashow

Ancora complimenti agli scrittori del Redi

Aurora Barbagli della classe 3°P è fra i 3 finalisti al concorso Poeti per caso di "Acireale" con la poesia "Sulle ali della libertà".

A luglio si saprà se ha ottenuto il primo, il secondo o il terzo posto. I nostri complimenti e un -in bocca al lupo-

 

SULLE ALI DELLA LIBERTÀ

Già sento le fiamme, non avrò timore,

alcun lamento farò, solo silenzio.

Gli occhi lo so già, resteranno chiusi,

l’anima viva con te sarà, nel cielo.

Non vedo l’ora, solo voglio volare,

aspetto per te, io bramo l’Inferno.

 

Già sì, s’appellano, urlano Inferno,

so quel che vogliono, darmi timore.

Concerto di insulti, sento volare

fuori, dentro di me, sta solo silenzio.

Lo sguardo io alzo, lo punto sul cielo,

stringo le dita, i pugni sono chiusi.

 

Già lo so, tutti i termini sono chiusi,

mandata da loro sono all’Inferno.

Si appellano al loro Dio del cielo,

la folla assiste piena di timore.

Dall’inquisitore è rotto il silenzio,

ogni viso verso lui non stenta a volare.

 

Si sente un suono di risata volare,

rido in faccia ai mentalmente chiusi.

La libertà non può stare in silenzio

ma ancora è condannata, verso l’Inferno.

Di amare l’amore, io non ho timore,

quello che mi ha portata fino al cielo.

 

E ora guardo su, alzo il volto al cielo,

sopra me miro una farfalla volare.

Sono lei, con le ali spazzo via timore,

non sento i polsi legati, chiusi.

Non sento arrivare fiamme dell’Inferno,

il fuoco mi avvolge in totale silenzio.

 

E la vita finisce, spiro in silenzio,

presto te incontrerò lassù nel cielo.

Il Paradiso sostituisce l’Inferno

e ora libere noi possiamo volare.

I nostri occhi incatenati e chiusi

nell’eterno gioco di amore e timore.